“marketing” è, in alcuni casi, definito da quanto sei bravo ad usare a tuo vantaggio quelle emozioni quali paura, colpevolezza o vergogna per creare messaggi su un servizio o un prodotto in questione.

Solo perché i pazienti provano le suddette emozioni ogni volta che visitano lo studio di un dottore, questo non significa che le professioni mediche debbano essere escluse da campagne di content marketing o social networking o limitare la loro presenza web.

Ecco qualche tecnica base per far partire la tua strategia di marketing online.

1 – Definisci la tua professione

Potrebbe sembrare una cosa intuitiva: in fondo se sei un medico pediatra o un dentista, hai già definito te stesso, no?

No. Hai investito anni a guadagnare credenziali e a specializzarti. Non c’è ragione di banalizzare riducendo tutto ad una parola. Definire la tua professione ti permette di comunicare al tuo paziente base cosa sei in grado di fare, quanto vali, i tuoi obiettivi raggiunti, così da farli sentire sicuri sotto le tue cure.

Dimentica le solite definizioni standardizzate che troviamo solitamente nelle sezioni About/chi siamo. Pensa seguendo le linee guida suggerite dalla SWOT Analysis (Forza, Debolezza, Opportunità, Minacce) prima di definire la tua professione on-line. Quindi differenzia te stesso, con sincerità e dimostra la tua personalità.

2 – Branding

Investire nel tuo brand è la mossa più importante che tu possa fare.

Attieniti innanzitutto alle tre C del branding: Credibilità, Coerenza, Connessioni.
Con un design curato e coinvolgente ti procurerai la credibilità, migliorerà la tua immagine, dando ai tuoi pazienti l’impressione che sai cosa stai facendo.  E’ anche il primo passo per stabilire un rapporto di confidenza, prima che il paziente arrivi fisicamente nel tuo studio.

Naturalmente la coerenza diventa essenziale per estendere questa sensazione di comfort e di fiducia. Questo è il nodo per la connessione che andrai a stabilire con il paziente. Il tuo brand ti aiuterà a dimostrare che sei, cosa puoi fare e perché dovrebbero credere in te.

Non dimenticare che fare branding comprende anche tutti quei particolari collaterali, come biglietti da visita, carta da lettera, buste, pubblicità, brochure. Cartelli e Gadget promozionali posti nella tua sala d’attesa manterranno la tua coerenza.

3 – Web

La presenza Web è un obbligo.

Questo non significa mettere su un template qualunque, testo non formattato un paio di immagini classiche. Il tuo sito deve essere informativo e ha bisogno di accordarsi con il tuo brand.

L’ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO) gioca un ruolo molto importante, così mentre il tuo sito è in lavorazione, assicurati che il contento sia costruito in modo da piacere ai motori di ricerca.

L’usabilità è un altro elemento importante per un sito di successo. Così come non sceglieresti mai foto di carcasse di animale per il tuo studio,  un paziente ha bisogno di sentirsi a suo agio nel tuo studio “on line”.

Il tuo sito è la tua professione on line. Da qui, puoi decidere se stabilire una forte presenza social (con cui trovare pazienti e stabilire fiducia e lealtà mostrando i tuoi lati più personali) o se vuoi fare un mix e fornire pareri professionali pubblicati su blog o forum.
Le possibilità sono infinite.

E tu, hai già cominciato a rinforzare il tuo brand e la tua professione on line?

Strategia Di Marketing Online – 3 Consigli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *